HO VISTO AFFIDARE IL MONDO A BESTIE ORRENDE

 di Renzo Baschera

 

Nei sogni profetici di TERESA NEUMANN troviamo il dominio delle incarnazioni sataniche che raggiungeranno il massimo potere nell'età CAINO, tra il 1999 e il 2017.

 

Quando Pio XII concluse il suo cammino terrestre, nel 1958 venne chiesto a Teresa Neumann, la miracolata di Konnersreuth, nell’alto Palatinato, chi sarebbe salito al trono pontificio. E lei, dopo una breve meditazione disse:

". Sul trono di Pietro siederà l’angelo proveniente dal mare. Porterà il nome di un papa che non fu papa e regnerà oltre il mio tempo".

La profezia si rivelò esatta, in modo impressionante. Venne eletto difatti il cardinale Angelo Roncalli, proveniente da Venezia (l’angelo proveniente dal mare).

Il nuovo pontefice assunse il nome di Giovanni XXIII.

Nel 1410 fu il cardinale Cossa che, dopo essersi fatto eleggere, assunse il nome di Giovanni XXIII. Ma le elezioni non erano state una libera scelta, tanto che cinque anni dopo venne dichiarato decaduto e condannato per simonia, Papa Roncalli scelse pertanto il nome di un papa che non fu papa". E il suo pontificato andò oltre il tempo terreno di Teresa. Questa morì difatti nel 1962, mentre Giovanni XXIII concluse il pontificato nel 1963.

Questo eccezionale personaggio carismatico, a partire dal 1926 "entrava in estasi ogni venerdì santo, vivendo la passione di Cristo". E il fenomeno era talmente "profondo" da aprire sul corpo di Teresa le ferite sanguinanti della crocifissione, soprattutto durante questi "rapimenti divini" Teresa aveva chiare visioni sul futuro dell’umanità.

Nel 1959, disse testualmente: " fra dieci anni, o poco più, l’uomo guarderà la Terra dalla Luna". E nel 1969, Armstrong, il primo astronauta della storia, scese sulla luna. E, come aveva profetizzato la Veggente, "guardò il pianeta Terra, dal suo satellite". Durante una sua estasi, "vide" anche l’attentato a Giovanni Paolo II:". Ho visto il Santo Padre con le vesti macchiate di sangue, esclamò un giorno. L’ho visto su una piazza gremita di gente... Ho sentito gridare e ho sentito il rumore di un’autovettura che si stava allontanando

E così avvenne in quel fatidico 1981, quando Ali Agca sparò in piazza San Pietro al pontefice. La parte più significativa dei vaticini di Teresa riguardano però il nostro tempo futuro, Al termine della seconda guerra mondiale, quando le persone esultavano per la fine delle dittature (una fine che Teresa aveva profetizzato quando, alla vigilia del conflitto, venne stipulato tra l’Italia e la Germania il Patto d’Acciaio) la Veggente disse,.,’ è giustificata la gioia, perché l’incubo é finito.. ma la grande piaga si aprirà nel 1999 e sanguinerà per diciotto anni: sarà questo il tempo di Caino".

Non dimentichiamoci che diciotto è la sommatoria del numero della bestia 6+6+6. Il 1999 é ricordato anche da Nostradamus, dal Ragno Nero e dall’Abate Ladino come "tempo di grandi cambiamenti, di grandi tensioni; ma soprattutto tempo del serpente antico".

Ed é proprio in riferimento a questo tempo che Teresa".... vede rovesciare sulla terra una cesta piena di serpenti, che strisciano sulle città e sulle campagne, distruggendo tutto". Sarà in questa età di Caino che trionferà "l’ignoranza, il disprezzo per la cultura, l’arroganza, la superbia, la violenza, il materialismo".

"Sul trono più elevato - confidò Teresa a un’amica - ho visto sedere il serpente dei serpenti. E ho visto l’asino dettare legge al leone.,. In quel tempo, troppi leoni avranno il cuore dell’asino e si lasceranno trarre in inganno". E ancora:" Ho visto affidare il mondo a bestie orrende, con la testa d’asino e il corpo da serpente.

Ho visto l’orrenda strage degli uomini di pietà e degli uomini d’intelletto..... Quando poi l’epidemia avrà contaminato ogni casolare, si renderà necessaria la purificazione ......L’acqua dovrà lavare ogni granello di sabbia". L’asino e il serpente, secondo il simbolismo cristiano, hanno connotazioni sataniche. Si potrebbe quindi parlare del grande mostro, abilmente camuffato per ingannare anche le persone più esperte.

Sul "trono più elevato" sono stati posti diversi interrogativi. Alcuni hanno visto la presidenza degli Stati uniti d’America. Altri hanno visto invece il trono pontificale. Non é comunque una novità, perché altri messaggi profetici prevedono, tra gli ultimi pontefici, "un eretico, di pochi scrupoli".

E la conclusione del messaggio riflette altri vaticini: ‘ ‘arriverà un momento in cui l’uomo e la terra saranno sporchi e corrotti a tal punto che non ci sarà altra soluzione al di fuori di quella di una pulizia generale, di un diluvio. Ma questa volta sarà un diluvio di fuoco".

In un sogno profetico di Teresa troviamo i simbolismi di questa purificazione: "Ho visto scendere dal cielo - disse la Veggente - un’enorme quantità di foglie secche. E su ogni foglia c’era una scintilla di fuoco". Le foglie secche rappresentano l’aridità di una vita, sull’alta tecnologia, sul profitto esasperato, sulla competizione nevrotica, La "scintilla di fuoco" rappresenta invece la purificazione. Una purificazione che sarà fatta con il fuoco. E l’Eterno si servirà dell’uomo per tale purificazione.

Alla fine, Teresa vede nelle estasi "il cimitero nel quale vengono sepolti i sogni dell' uomo". E vede anche un epitaffio dove appare una scritta significativa: "Qui giace l’uomo che si credeva un Dio". Quando la purificazione sarà completata, riprenderà la vita. Ma l’uomo nuovo indosserà un abito nuovo: l’abito dell’umiltà e della fede,

La Veggente Teresa Neumann, a partire dal 1926,ogni venerdì Santo cadeva in estasi, vivendola passione di Cristo. Sul suo corpo si aprivano le ferite della crocifissione. E dalle sue labbra uscivano spesso vaticini, riguardanti anche in nostro tempo.